La storia del thé affonda le sue radici nel tempo, tra miti e leggende, la pianta inizia il suo viaggio dall’asia e conquista presto l’Europa ed il resto del mondo diventando ben presto una delle bevande più diffuse.

I primi esemplari di “Camelia Sinensis” vengono  introdotte sull’isola di Réunion intorno al 1950 ed entra nelle colture tipiche isolane fino agli anni’70 per poi venire abbandonata in favore di coltivazioni che all’epoca sembravano più redditizie, rischiando la scomparsa.

Solo nel 2005 sull’altopiano di Grand Coud conosciuto fino ad allora  per l’alta qualità di produzione di geranio e la distillazione del suo olio essenziale, ad opera di una coraggiosa famiglia di appassionati viene reimpiantata la prima foresta di piante da thé.

Viene creato un vero e proprio labirinto naturale lasciando crescere ai confini dei campi di raccolta, le piante sino ad una altezza di 6/7 metri in maniera da proteggere gli esemplari più giovani dai venti più forti.

Dalla medesima pianta, grazie ad una raccolta manuale  estremamente selettiva che permette successivamente di lavorare solo le foglie più giovani ed ottenere un altissima qualità di thé proposta nelle due versioni come il bianco (essiccato) ed il verde (torrefatto).

Non ultimo il rarissimo bianco imperiale, la sua varietà pregiatissima ne fa uno dei Thé più ricercati dagli intenditori di tutto il mondo, solo le piccole foglie apicali ricoperte dalla classica peluria argentea vengono maniacalmente selezionate e successivamente essiccate nel rispetto del prodotto e delle tradizioni.

Dopo un attenta estrazione si potrà gustare un prodotto estremamente elegante, dai profumi floreali e raffinati lasciando spazio al gusto morbido, persistente e dissetante.


i nostri produttori di fiducia